Biodiversità

La Biodiversità è la ricchezza della vita, è l‘essenza stessa della vita, non ci sarebbe la terra così come la conosciamo. La diversità delle specie è il capitale naturale maggiore da cui noi traiamo vantaggio, l’agricoltura è la prima grande risorsa della biodiversità. I numeri della Biodiversità sono impressionanti. Gli esseri viventi, dai batteri invisibili a occhio nudo alle piante, fino ai più grandi mammiferi, sono raccolti in circa 2 milioni di specie a oggi conosciute: Batteri 10.000 specie; Funghi 72.000 specie; Protisti 50.000 specie; Piante 270.000 specie. Le specie animali sono circa 1.318.000, di cui 1.265.000 invertebrati e 52.500 vertebrati (2.500 pesci, 9.800 uccelli, 8.000 rettili, 4960 anfibi, 4.640 mammiferi). Biodiversità è la varietà degli esseri viventi che popolano la Terra, e si misura a livello di geni, di specie, di popolazioni e di ecosistemi. Anche noi facciamo parte della Biodiversità e sfruttiamo i servizi che ci offre:  grazie alla Biodiversità la Natura è in grado di fornirci cibo, acqua, energia e risorse per la nostra vita quotidiana. Come tutte le risorse naturali la prevalenza delle attività umane e la mancanza di cura e consapevolezza ha ridotto notevolmente la disponibilità di Biodiversità. Ogni giorni vengono sottratte alla biodiversità notevoli superfici di suolo, substrato indispensabile per favorire la rete ecologica e le connessioni tra gli habitat. Ogni giorno perdiamo specie viventi e riduciamo quindi il capitale naturale. Cosa possiamo fare per invertire questa tendenza: molto. Prima di tutto esserne consapevoli, il peggior nemico è, infatti, chi non conosce. Dobbiamo ridurre il consumo di suolo. E’ indispensabile aumentare i Parchi della nostra Regione in luoghi importantissimi: il Po, il Lambro meridionale, il Monte San Genesio, il Parco delle Brughiere, il Parco montano del Disgrazia e Bernina. L’agricoltura, soprattutto quella biologica, è la scommessa futura per governare il territorio e migliorare la biodiversità, come consumatori possiamo incidere molto nelle scelte dei produttori. Il nostro comportamento è, infine, importante partendo dal nostro giardino, da non acquistare specie esotiche, dal rispetto della natura e dall’impegno per limitare l’uso di suolo agricolo e naturale.

sito realizzato da